Alice attraverso lo Specchio

Il primo giorno nell’ Acquario

È arrivato piano, lento e inesorabile il Giorno 1, il primo giorno nell’Acquario.
Non è stato facile svegliarsi,al di qua dello Specchio, dopo aver sognato di essere a casa , vedere Mela accanto a me e quando ho riaperto gli occhi non trovarla è stato davvero un colpo terribile. L’ho cercata, il mio sguardo cercava di trovare i suoi occhi.

Si lo so sta bene, però lo dice: “mamma vieni a casa, io con Te non i dottori” e ha ragione.. come faccio a darle torto, lei ha due anni, glielo si spiega che la mamma è qui per farsi curare, perché così lei può stare vicino a me per sempre. Ma è normale anche che lei mi voglia con sé e che a me pesi questa distanza.

Lacrime, lacrime che rigano il viso e anche quando cerco di sorridere il mio cuore è straziato, perché niente può spiegare e spiegarmi cosa si provi, cosa possano essere queste emozioni.

Non piangere…. eh fosse facile

E poi mi dicono:” MA SI NON PIANGERE e io avrei voglia di urlare, avrei voglia di spaccare tutto, spaccare quel vetro e scappare veloce come il vento, per tornare nel mio posto sicuro: tra le sue braccia e potere stare stretta anche nel mio angolino con Davide.

Si fa, si è iniziata la chemioterapia: 2 dosi di T.. qualcosa (non lo ricordo il nome) una questa mattina e una verso poco dopo la mezzanotte. Quindi un giorno più vicina all’ uscita. Un giorno più vicina al momento in cui potrò essere di nuovo con Mela e di nuovo a guardare il mondo là fuori.

 

E guardo il mondo da un oblò… mi annoio un po’

ospedale con vista

Ho un piccolo scorcio da cui riesco a vedere un pochino il mondo fuori dall’ acquario se mi impegno e vedo il cielo, quel cielo che adoro guardare quando sono a casa sul mio terrazzo, che quasi mi sembra di sentire il vento tra i capelli, quelli che avevo fino a due giorni fa, e la mano di mela stretta a me.

 

vedo un po' il mondo fuori

Ora vado accendo Skype e mi faccio raccontare la sua giornata e le racconterò una favola che parli di draghi e di principesse che con l’aiuto di un drago del fuoco, e un drago della nebbia sconfiggono un mostro cattivo, che voleva prendersi la mamma della principessa.

Un abbraccio da Alice attraverso lo Specchio

Iscriviti alla nostra newsletter e unisciti agli altri iscritti.

Ti è piaciuto quello che hai letto? Condivilo

You Might Also Like...

2 Comments

  • Reply
    Mamma della Nuova Era
    Luglio 29, 2019 at 1:13 pm

    Ciao Alice, come stai…? Ti leggo da pochissimo, ma già il tuo blog mi ha rapita. complimenti per la tua forza e la tua positività… posso immaginare quanto sia difficile stare lontano dalla tua bimba💓💕
    un abbraccio forte..

    • Reply
      Alice
      Novembre 12, 2019 at 8:53 am

      Ma Ciao, e scusa il ritardo, sono stati mesi molto complicati e non ho più guardato il blog, quindi ti leggo solo ora.
      Beh, comincio a stare bene ora a 109 giorni dal trapianto di idollo, piano piano tornerò a scrivere. Possiamo dire che nonostante tutto sto abbastanza bene e speriamo che continui così! <3

Leave a Reply