Alice nel Paese delle Meraviglie

Lettera a Babbo Natale

Arriva quel periodo dell’anno che io ho sempre adorato, quello meraviglioso delle luci, dei colori , dei pacchetti e delle decorazioni. Si lo ammetto, sono praticamente un elfo di babbo natale. Eppure quest’anno non so perchè , sarà che ieri ero in giro in centro, in attesa degli esami del sangue e che non ho visto le luci accese (strano!!! qui già il 30 ottobre c’erano le luci una volta), sarà che sono più stanca, sarà che tutto questo nuovo percorso un pochetto mi ha scosso, sarà che in casa non c’è ancora il profumo di cannella ma per qualche giorno ho davvero pensato di lasciar perdere. Sarà che ho la casa tutta in disordine e non pulita e disinfettata come piace a me. Saranno un paio di mille motivi, poi ho pensato a Melina alla bellezza della magia del Natale per un bimbo e ho ritrovato il mio cappellino da elfetta a strisce rosse e bianche e ho riveduto i miei piani. Ho immaginato che bello avere la casa decorata alle lucine, alle candele, al profumo di cannella ( si si il profumo del natale è di cannella) . ho immaginato di avere le calze appese, quest’anno 3 calze appese da riempire di un mondo di desideri. Natale arriva, musica per casa e noi 3 insieme. Mi sono immaginata a scrivere un ipotetica lettera a Babbo Natale
Caro Babbo Natale, ci risiamo, è un sacco che non scrivo la letterina ma concedimelo quest’anno. Tra 25 giorni ti immagino pieno di pacchetti e in giro ai mille all’ora ma ti prego abbi un pensierino per chi come me si trova a dover passare un Natale non proprio normale. Un natale dove oltre ai dolcetti, ai pacchetti, alle chiacchiere e ai brindisi c’è una discreta dose di paura. Non ho bisogno di un granchè , Amelia è piccola e a trasmettergli la magia del natale sarò in grado anche se stanca morta di farlo io. Ma voglio che per me, per chi ho vicino, per chi con me sta attraversando questo cammino in salita , per le mie amiche ci sia sotto l’albero tanta Serenità. Serenità non sempre facile da trovare, perchè uno può essere cazzutissimo ma credimi Babbo anche le persone fortissime ogni tanto cedono e hanno dei tracolli, anche se momentanei ma dolorosi. Babbino bello, dona a noi la possibilità di festeggiare sereni e tranquilli il natale. Al resto ci pensiamo noi, ci mettiamo noi la magia necessaria. Promesso! Aly🍎
Natale 2017

Iscriviti alla nostra newsletter e unisciti agli altri iscritti.

Ti è piaciuto quello che hai letto? Condivilo

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply