Menu
LifeStyle

Sunshine Blogger Award 2020

I Sunshine Blogger Award sono un occasione per conoscere, condividere e incontrare altri “colleghi” blogger per unire le forze, le idee, creare connessioni e abbattere i confini.

Sunshine blogger Award 2020

Quest’ anno ai Sunshine Blogger Award 2020 ci sono anche io!

Sono stata nominata, oddio che parola “terribile” (sembra quella del gioco del gessetto a scuola) da Filo e Ornella, i Viaggiadori. Loro sono una coppia fantastica e oltre ad essere viaggiatori con una nota green e sostenibile sono diventati amici.

Ornella e Filo sono due miei compagni di corso della Travel Blogger School, e con loro va a sapere perchè si è creato un rapporto splendido. Ormai come io faccia a “legare” subito dovreste averlo capito. (cosa ne penso dell’amicizia potete leggerlo qui)

Diciamolo pure la frase sul loro blog io dovrei usarla per fare un quadro:

La via più breve per giungere a se stessi gira intorno al mondo.”

HERMANN KEYSERLING

Le regole dei Sunshine Blogger Award

Le regole da seguire e rispettare, per partecipare ai Sunshine Blogger Award, sono semplicissime:

  • Menzionare nell’articolo la persona che a sua volta ti ha menzionato
  • Rispondere alle domante che ti sono state poste alla fine dell’articolo, dalla persona che ti ha menzionato
  • Nominare altri 4 blogger e fornire loro delle nuove domande alla quale dovranno rispondere
  • Scrivere le regole nell’articolo che scriverai ed inserire il logo dei Sunshine Blogger Award

Le domande de I Viaggiadori

Adesso piano piano risponderò alle domande che Filo e Ornella hanno pensato per me e per gli altri 3 nominati, a proposito andate a vedere i loro blog, meritano tutti!

Qual è la motivazione che ti ha spinto ad aprire un blog?

Io ho iniziato a scrivere per “tirare fuori” tutte quelle emozioni enormi che sono esplose il 21 giugno 2017, quando come un macigno mi è caduta addosso la diagnosi di cancro.
Dovevo sistemare tutti i pensieri per poter aggrapparmi alla mia ancora e al mio ancora (Mela e Marito), a tutta la positività di cui ero capace e mettermi a lottare contro un mostro spaventoso: un tumore del sangue.

io che scrivo nei posti più improbabili. Sul letto ho sempre scritto tanto quando non riuscivo ad alzarmi.

Qual è la tematica del tuo blog alla quale sei più affezionato?

Ovviamente a il mio diario, la mia raccolta di pensieri nel Paese delle Meraviglie e Attraverso lo Specchio. Ho iniziato così ad esternare i miei pensieri, prima sul mio profilo Facebook personale, poi è nata la pagina e dopo i canali social e la prima bozza del blog.
Dopodiché è arrivata l’esigenza di imparare a farne qualcosa di più, e di aprire il mio cassetto dei sogni e lasciarli volare come lucciole in una notte di mezza estate perché brillassero.

Quale esperienza ha contribuito maggiormente alla tua crescita personale?

Non saprei esattamente cosa rispondere, nello stesso periodo in cui mi sono ammalata io sono diventata Mamma. Sono due esperienze fortissime che nella mia storia si intrecciano fin da subito e mai avrei voluto viverle diversamente. Ho conosciuto allo stesso tempo una paura enorme e l’amore più grande che potessi provare per la mia vita.

Nonostante tutto questo pastrocchio io Marito e Mela siamo rimasti aggrappati l’un latra. Le loro mani mi hanno tenuto aggrappata al dono più bello che ci sia: la vita.

Ma anche entrare in un mondo fantastico, che io chiamo Attraverso Lo Specchio, in un reparto che dovrebbe mettere una paura pazzesca e dove io ho trovato Amore a profusione e per me quei volti e quelle mani che mi hanno curato e incoraggiata sempre sono diventati parte della mia amata e stramba famiglia.

Preferisci le situazioni stabili o vivere all’avventura?

Direi che con tutto quello che ho passato, nulla è rimasto stabile. Voglio che continui così, concentrandomi sul presente e lasciando che la vita sia sempre piena di tutta la positività che mi ha contraddistinta fino ad ora.

Certo che se mi immagino di fare un viaggio, un pochino di organizzazione dovrà esserci. Primo per le cure a cui sono stata sottoposta e poi, soprattutto, perchè se io potrò girare il mondo, Mela e Marito saranno i miei compagni di viaggio. E con una nanetta di 4 anni, non si può lasciare troppo decidere al caso.

Cosa fai per migliorare il mondo in cui viviamo, per te e le future generazioni?

Fino ad adesso ho potuto fare poco, se non riuscire a fare le cose che facciamo tutti.

Ci sono molte regole ferree per i trapiantati di midollo che mi hanno fatto sentire in colpa. Ma sono dell’idea che prima la salute, anche perché senza questa potrei fare davvero poco.

Il mio compito come Mamma , e come maestra (ah si io sono pure maestra) sarà quello di fare capire che abbiamo una terra sola e che va rispettata, per noi, per loro e per chi verrà dopo di noi. Piano piano, potendo intraprendere un percorso più consapevole: io, in primis, e piano piano coinvolgendo chi ho intorno, Mela soprattutto.

Qual è il luogo dove ti senti a casa?

Ho imparato a sentirmi a casa ovunque. Casa è dove posso addormetarmi abbracciando la mia bambina. Casa è il luogo dove mi hanno ridato la vita. Casa vuol dire tante cose ma casa è dove il mio cuore batte e mi ricorda in ogni istante che sono viva.

Casa è avere i piedi a bagno nel mare, è guardare il cielo, coricata in un prato, il mio salotto pieno di musica e amore. Casa è in ogni dove io mi senta al sicuro.

il mio paesello

Qual è il tuo ultimo ricordo di viaggio prima del lock down?

Il mio lock down è iniziato molto tempo fa, quando cominciavo a sentirmi bene, da poter avere le forze è arrivato il lock down per tutti, ma ammetto di non averlo patito parecchio.
L’ultimo viaggio risale a maggio 2019, prima che io iniziassi la radioterapia e poco dopo entrassi in reparto per effettuare il trapianto di midollo.

Noi 3 al mare, da soli, con il rumore delle onde che si infrangono sulla spiaggia. Correre a piedi nudi sulla sabbia e giocare con Mela e lasciare che il tempo e l’amore ci circondasse di ogni impercettibile sfumatura, per poter affrontare una grandissima battaglia contro Marla.

il mare io ce l’ho dipinto in casa

Quale sarà, invece, la tua prossima tappa?

Non lo sappiamo ancora. Luglio per me sarà il mese del prelievo del midollo, Marito ricomincia a lavorare, vedremo come riuscire ad organizzarci.
Vi confesso un piccolo sogno, mi piacerebbe visitare le montagne del Trentino. Camminare sulle montagne e toccare il cielo con un dito.

Vedremo cosa accadrà!

Le mie nomination per i Sunshine Blogger Award

Il Bagaglio Fuori Misura.

Sara e io ci siamo trovate immediatamente facendo gli stessi corsi. Ci siamo conosciute facendo La Travel Blogger School, ma avevamo fatto prima con gli stessi miprendoemiportovia la The School of Blog, e abbiamo scoperto di avere molte cose in comune. Ci motiviamo a vicenda, ci vediamo su skype, ci diamo manforte e sostegno. Adoro quando parla della sua amata Russia, tanto che forse mi è venuta voglia di provare a rileggere Anna Karenina. Appassionata di sport, viaggia e fa movimento, insomma per me è ispirazione e spero che a furia di vederla per osmosi venga voglia di fare sport pure a me.

Secrettresure

Roberta non ha ancora un blog. Anche lei è mia compagna della Travel Blogger School che si impegna un sacco. Racconta sempre in maniera delicata e positiva le sue avventure sui canali social, per ora, in attesa di costruire il suo blog e la sua presenza on line a 360°. Aspetto con ansia di vedere il suo blog e di leggere delle sue avventure (e dell’articolo che dovrà scrivere per “colpa” mia).

In viaggio con Selena

Selena organizza viaggi per lavoro. racconta di mete stratosferiche e mi permette di sognare anche stando seduta sul mio divano.
Organizza viaggi di nozze da sogno noi che non siamo ancora mai partiti dopo il matrimonio ogni tanto sogniamo leggendo di mete lontane e da sogno.
Selena è davvero un’ anima molto dolce e molto sensibile.

Viaggio senza scalo

Sara e simo sono due viaggiatori instancabili. Sara, tra l’altro è oltre che viaggiatrice una barbiera: una donna che si occupa di rendere più belli gli ometti.
Il loro blog è fighissimo. Il loro ultimo articolo, poi, è magia. Nel vero senso della parola. A me appassionata di magia, leggende, alchimia e steampunk ha fatto venire voglia di prendere e partire, mi a che lo propongo a Marito, riuscirò a convicerlo?

Sei stato nominato? Ecco le mie domande

  1. Come hai scoperto la passione per il blogging?
  2. Cosa ti ha spinto a cominciare a condividere le tue esperienze ?
  3. ti piacerebbe vivere “solo” della tua passione?
  4. Quali altre passioni hai oltre al voler condividere le tue esperienze di viaggio? (ho scelto solo blog di viaggio :P)
  5. Partiresti mai con un biglietto di sola andata per una destinazione ignota?
  6. Dovessi scegliere la meta più bella visitata in Italia, quale sarebbe?
  7. Dovessi scegliere una meta fuori dalla nostra italia da consigliare ?
  8. Qual’è il tuo viaggio nel cassetto?
Ti è piaciuto quello che hai letto? Condividilo!

6 Comments

  • Viaggiadori
    Giugno 22, 2020 at 7:55 pm

    Non abbiamo avuto dubbi nel coinvolgerti in questa “catena” ed abbiamo fatto proprio bene!
    Ti siamo grati per aver condiviso il tuo mondo con sincerità, semplicità e amore.

    Reply
    • Alice
      Giugno 23, 2020 at 6:57 am

      Ragazzi!!! Dai che poi piango e mi sto truccando per uscire.. non si fa!!! Siete speciali e meravigliose sono le connessioni tra noi della Travel Blogger School. Non vedo l’ora di venirvi a trovare!! <3

      Reply
  • Sara Ilbagagliofuorimisura
    Giugno 23, 2020 at 10:55 am

    Queste non sono semplici “catene”, ma ali di incoraggiamento e umanità. Grazie Tesora per avermi nominata, significa tanto per me.

    Reply
    • Alice
      Giugno 23, 2020 at 3:30 pm

      Tesoro!! La cosa meravigliosa che abbiamo imparato è fare rete, diventare uno il supporto del’altro, pi beh, con te, dobbiamo ribeccarci e fare una call su skype! ;P

      Reply
  • Selena
    Giugno 28, 2020 at 11:48 am

    Ciao Ali, grazie di cuore per avermi coinvolto in questa iniziativa <3 Come sempre è bello leggere le tue parole e tra le righe anche la tua anima! Un forte abbraccio

    Reply
    • Alice
      Giugno 29, 2020 at 11:01 am

      Tesoro grazie a te, non vedo l’ora di leggere il tuo articolo!

      Reply

Leave a Reply